top of page
  • giorgia dublino

Il Saluto di Natale sulla Spiaggia di Napoli.

Nel clima festoso del Natale, spesso ci ritroviamo immersi in un vortice di attività e celebrazioni. Le scuole tradizionali organizzano eventi in cui i genitori assistono alle esibizioni dei loro figli, vestiti da renne o elfi, ballando, cantando o, come accadeva quando ero piccola, recitando a memoria la Livella di Totò per ricevere applausi e qualche regalo dai nonni.

Ma la scuola dei miei figli ha adottato un'idea innovativa per celebrare questa stagione di gioia e condivisione. Insieme ai bambini e ai loro educatori, noi genitori ci siamo diretti verso una destinazione insolita: la spiaggia di Napoli, "Mappatela Beach" presso Rotonda Diaz.

Il nostro obiettivo non era soltanto trascorrere la mattinata al mare con i bambini, ma partecipare attivamente a un gesto di responsabilità e insegnamento: la pulizia della spiaggia. Provveduti di guanti, sacchetti e tanta energia, ci siamo dedicati alla rimozione dei rifiuti, determinati a ridare, anche se in minima parte, la sua bellezza naturale a quel tratto di costa.

Ciò che ha reso questa esperienza unica è stato il coinvolgimento attivo dei bambini. Non ci siamo fermati alla raccolta della variegata immondizia. I bambini hanno trasformato quel materiale in qualcosa di significativo.

Guidati dalla loro fantasia e creatività, i bambini hanno dato vita a una miniatura della loro città. Conchiglie, pezzi di plastica e oggetti vari recuperati dalla spiaggia hanno preso forma nelle loro mani, diventando piazze, edifici e lampioni che caratterizzano il loro quotidiano.

Questa attività non è stata solo un momento di svago, ma uno strumento pedagogico straordinario. Attraverso il gioco e la creazione, i bambini hanno appreso l'importanza dell'educazione civica in modo pratico e coinvolgente. Hanno sperimentato direttamente come il loro contributo possa influenzare positivamente l'ambiente e la comunità circostante.

L'iniziativa ha rappresentato un insegnamento tangibile di responsabilità sociale, insegnando ai bambini il valore della cura e del rispetto per l'ambiente, promuovendo lo spirito collaborativo e il senso di appartenenza alla propria comunità.

In un mondo spesso caotico e poco attento alla natura, osservare la determinazione e la creatività dei più giovani è stato un vero toccasana per lo spirito natalizio.

Commentaires


bottom of page