top of page
  • giorgia dublino

Esperienza da Influencer.

Uno dei corsi che ho seguito con grande attenzione è stato Digital and Social Media Management. In particolare, ho approfondito il tema della Digital PR & Influencer Marketing, un percorso formativo che mi ha fornito una visione dettagliata del mondo degli influencer e di come essi possano influenzare le dinamiche digitali.

Un bel giorno ho deciso di intraprendere l'avventura di far diventare mia figlia Giordana un'influencer, più per gioco che per lavoro. Volevo capire meglio come funzionasse questo mondo, svincolando l'esperienza da qualsiasi aspetto professionale. Tuttavia, quello che ho scoperto è che questa impresa è tutt'altro che semplice, e dopo appena due settimane, ho realizzato che non faceva per me.

L'ascesa degli influencer è un fenomeno affascinante che ha catturato l'attenzione di molte persone. L'idea di condividere passioni e interessi con una vasta comunità online è allettante. Volevo sperimentare questa realtà, anche solo per un breve periodo, per capire meglio cosa comportasse.

Tuttavia, ciò che non avevo previsto erano le sfide che avrei incontrato lungo il percorso. Gestire un account influencer richiede tempo, impegno e una certa conoscenza tecnica.

Ma a un certo punto mi sono posta una domanda: "A livello psicologico, la mancanza di like o nuovi follower potrebbe influire sull'influencer?"

Credo che a livello psicologico, la mancanza di like o nuovi follower potrebbe certamente avere un impatto sull'influencer. Sicuramente può variare da persona a persona e dipende da numerosi fattori, come la personalità dell'influencer, le sue aspettative e le sue esperienze passate. Alcuni influencer potrebbero essere in grado di gestire questa situazione senza problemi, mentre altri potrebbero sentirsi frustrati o delusi. In ultima analisi, è un aspetto complesso e vario che può influenzare l'individuo in modi diversi.

Nonostante non abbia mai avuto l'intenzione di intraprendere seriamente la carriera da influencer, ho sentito che immergermi in questa realtà a livello personale avrebbe potuto arricchire notevolmente la mia comprensione del mondo digitale.

Per me, le esperienze personali sono una fonte di apprendimento insostituibile. Quello che ho vissuto durante questo breve periodo nel ruolo di influencer (per conto di mia figlia) ha gettato una nuova luce sulle dinamiche online e mi ha fornito spunti e conoscenze che ritengo di grande valore per la mia professione.

A questo punto, vi starete chiedendo: influencer no, ma blogger sì?

E chi lo può mai sapere?

Opmerkingen


bottom of page